Il Giudice Talebano “Italiano” #10

560

AMERICAN SPLENDOR
‘Crash’/Goat Man Records
6+ – Ridondante

A MODERN WAY TO DIE
‘Pulse And Treatment’/Seahorse Recordings
7 – Annerito

BAND BUNKER CLUB
‘Musica per Cefalopodi e Colombi Selvatici’/Autoproduzione
5 – Spiazzato

DAGOMAGO
‘Evviva la Deriva’/Vina Records
5 – Urticante

DENTE
‘Almanacco del Giorno Prima’/RCA-Sony
4 – Irritante

I MITOMANI BEAT
‘Fuori dal Tempo’/Area Pirata-Green Cookies
6.5 – Rinfrescante

LA FINE DI SETTEMBRE
‘La Fine di Settembre EP’/DreaminGorilla Records-Savona Sotterranea
5 – Acerbo

LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA
‘Costellazioni’/La Tempesta Dischi
4 – Vuoto

L’INVERNO DELLA CIVETTA
‘L’inverno della Civetta’/Taxi Driver-DreaminGorilla Records
7 – Imponente

LUCERTULAS
‘Anatomyak’/RobotRadio-Macina Dischi
6.5 – Impetuoso

MAJAKOVICH
‘Il Primo Disco era Meglio’/To Lose La Track
8 – Dirompente

RAINBOW ISLAND
‘Road To Mirapuri’/NO=FI Recordings
7 – Brillante

unminutodisilenzio
‘Ieri’/Autoproduzione
6+ – Incompleto

VAIO ASPIS
‘Radica’/Autoproduzione
5 – Nonrisoluto

VOSTOK
‘Vostok’/Autoproduzione
6.5 – Piazzato

WU MING CONTINGENT
‘Bioscop’/Woodworm
5.5 – Tronfio

The ZEN CIRCUS
‘Canzoni Contro la Natura’/La Tempesta Dischi
5 – Decaduto

I voti talebani vengono espressi dai vari collaboratori