Heymoonshaker – ‘Noir’

1014

Le mode, si sa, vanno e vengono. E si sa anche quanto effimeri possano essere alcuni revival che, ora spontanei ora pilotati, si sono avvicendati negli ultimi anni. Ancora lontano dai riflettori ma già con un interessante indice di penetrazione, questa sorta di blues grezzo ridotto all’osso ma con inserti ora di elettronica, ora di beatbox (come in questo caso), sembra avere la sua ragione di esistere, almeno a giudicare dai buoni lavori usciti finora. Cui si aggiunge questo ‘Noir’, terzo prodotto della coppia Andrew Balcon e Dave Crowe, inglesi ma curiosamente formatisi come band in Nuova Zelanda. E allora che impazzino beatbox, chitarre del Delta e voci roche e sudate, in questo album torrido ed epidermico che coinvolge e convince, e dalla rara urgenza. Ricordatevi di loro quando avrete i blues. (Eugenio Zazzara)

Difyrecords/Goodfellas

A novembre in Italia