Grandaddy: tour ANNULLATO

11927

Un balzo indietro al 2011. Le avvisaglie di una reunion c’erano state con la ristampa del classico ‘The Sophtware Slump’ (e poi dei successivi due…). Un anno dopo è arrivato l’annuncio ufficiale della reunion dei Grandaddy a sei dallo split, che nel gennaio 2006 Lytle annunciava così: “It was inevitable…On one hand our stubbornness has paid off, but on the other hand refusing to buy into the way things are traditionally supposed to be done has made things worse for us… The realistic part is it hasn’t proved to be a huge money-making venture for a lot of guys in the band”.

Dicembre 2014. Album live a sorpresa disponibile via Bandcamp per Jason Lytle che propone una serie di brani pescati dal repertorio personale e da quello della band madre con l’aggiunta della cover di ‘A Thousand Miles From Nowhere’ a firma Dwight Yoakam. ‘House Show’ contiene 22 pezzi ed è stato registrato il 17 maggio 2014. Il 46enne californiano era fermo discograficamente a ‘Dept. of Disappearance’ uscito nel 2012. Quindi a ridosso di Natale in regalo ci è stato consegnato il brano ‘Hang an Ornament’ alla cui realizzazione ha partecipato anche la Band Of Horses.

Luglio 2015. Sette mesi dopo Lytle si riaffaccia scrivendo via social: “Action summer& Im wiped out…(in a good way) Full body soreness.. low 2 no energy levels..sunscorched..perhaps a sign.. Focus on NEW GD LP!”. Che sia venuto il momento di dare un seguito a ‘Just Like the Fambly Cat’?

Settembre 2015. Siamo alla conferma. Sempre attraverso Twitter Lytle scrive: “While tracking new GD LP… need to remind myself no song on sophtware slump had more than 20 tracks… 16 on the average!”. Poi rispondendo ad un fan: “ha!!… yes im afraid so ;)”. E ancora qualche dettaglio: “Well.. .I acquired the new AKG BX20 spring emulation plug by UA and a fine Orchestral string library from Sonivox…guess the LP has a sound. Lets just call this a sort of album pre production?”.

2 dicembre. Lytle twitta: “Grandaddy and Pavement tour in 2016. C’mon people… lets make this happen!”. Sarà vero?

Ancora Lytle: “I think anytime people are expecting too much of me, and – heaven forbid – demanding things of me, my immediate instinct is to rebel and retreat. There’s definitely a cornered animal part of me that I have never done too well with. Having said that, I feel a lot more in control of whether or not and to what extent the touring situation might be. So I have been able to set that part of it aside for now and just concentrate on trying to make an interesting group of songs. Toward the end of Grandaddy, I really had a tough time with the expectations and the pressure to tour relentlessly”.

agosto – Dopo averci tenuto “aggiornati” via Instagram con stralci, mezze indicazioni, foto e misteri, Jason Lytle e compagni hanno presentato nell’atmosfera familiare di Modesto (California) un paio di nuovi brani tra cui spicca ‘Way We Won’t’. La band è attesa nei prossimi giorni da sei date europee (vedi Pukkelpop, Green Man, Paradiso…).

9 settembre – Ecco i due nuovi pezzi: ‘Way We Won’t‘ e ‘Clear Your History‘.

31 ottobre – Tutto svelato, tutto pronto. Il nuovo album si chiama ‘Last Place’ e sarà fuori il 3 marzo via 30th Century Records.

2 maggio – Scompare Kevin Garcia

UPDATE – Tour annullato. Vengono cancellate anche le due date italiane previste a Milano e Sestri Levante.

Il rimborso dei biglietti per le due date dei GRANDADDY potrà essere richiesto, presso i punti vendita o presso il gestore di vendita online dove gli stessi sono stati acquistati, a partire da Lunedì 15 Maggio entro e non oltre Lunedì 5 Giugno. Il rimborso riguarderà il prezzo del biglietto comprensivo dei diritti di prevendita. Come da condizioni di vendita, non sarà rimborsato alcun costo e/o spesa accessoria o personale. Per ottenere il rimborso è necessario essere in possesso del titolo di accesso integro. Senza il titolo di accesso non sarà possibile ottenere alcun rimborso. Non verranno accettate richieste di rimborso per acquisti effettuati al di fuori dai canali ufficiali di vendita.

Condividi
Articolo precedenteUp & Down #247
Articolo successivoKeith Mitchell – RIP

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here