God Is My Co-Pilot: il ritorno

197

Si erano “persi” agli inizi del nuovo millennio tranne che per qualche sporadica apparizione europea. Si riformano per andare a zonzo in UK a marzo (dopo uno show di rodaggio consumato dopo 10 anni nella loro New York a fine gennaio) i God Is My Co-Pilot che agli albori della decade ’90 furono parte dell’attivismo queer che baciò sulla fronte punk/hardcore e che toccò anche band come Pansy Division, Team Dresch, Tribe 8 e Fifth Column. Gli inclassificabli newyorchesi hanno deciso di rivampare spinti dall’interesse pressante del fan/amico Kevin Shea (Storm & Stress, Talibam!, People…) che sarà coinvolto in formazione assieme a Craig Flanagin (non ci sarà la moglie Sharon Topper), Jason Blackkat e Kate Gentile. Lo stesso Flanagin racconta: “We’re coming to the UK this March with players who’ve been with us since 1995, since 1997, since 2012 (our new singer), since 2018”.