Go-Go’s: fine di una stella

433

Nel 2011 immortalate con la stella della Hollywood Walk Of Fame. Un privilegio riservato a pochi che manda diritto il “titolare” nell’immortalità dello stardom. Le californiane Go-Go’s appartengono alla stagione meravigliosa del power pop (o punk pop se volete). Autentiche reginette in rosa di sogni adolescenziali senza finzioni, playback, costruzioni in studio, programmi a tavolino. I numeri e una gran parte della critica dicono che le cinque ragazze di Los Angeles sono state probabilmente la all-female band di maggior successo di tutti i tempi. Ma le palle erano quadrate, come quelle di un qualsiasi altro gruppo punk del periodo. La comunità le accoglie da subito. Dividono uno “spazio” con gli X (Belinda Carlisle, oggi splendida 57enne, è coinvolta come Dottie Danger nei Germs che lascia poco prima di un concerto per motivi di salute) e nel 1980 aprono già per i Madness girando la costa occidentale. Il passo verso il Regno Unito è breve. La I.R.S., i singoli, i successi clamorosi. E’ una band vera. La prima tutta al femminile composta da autrici e musiciste che sbanca la classifica di Billboard. Gli oltre sette milioni di dischi venduti sono un semplice dato “naturale”. Dopo lo split avvenuto nel 1985 arrivano le sporadiche reunion negli anni ’90. Quando però la storia è stata già ampiamente scritta. Nel nuovo millennio eccole ancora con la line-up super classica composta cioè da: Belinda Carlisle, Jane Wiedlin, Charlotte Caffey, Kathy Valentine e Gina Schock. Dopo l’abbandono della Valentine (tralasciamo la causa legale del 2013 tra la bassista e il resto del gruppo) le Go-Go’s proseguono come quartetto fino al 2014. Poi una pausa e l’annuncio del tour d’addio (che in verità doveva avvenire nel 2010) previsto per agosto 2016 assieme a Best Coast e Kaya Stewart (figlia di Dave). Un po’ ci mancherete. (ET)

After a 38 year run, we are gearing up for one last blast of a summer tour. We feel so lucky and so grateful to have had the incredible support of our fans for so long. We can’t wait to get out on the road and give the people what they want: some loud fast music and a great party!

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here