Giants in the Trees: il ritorno di Krist Novoselic

187

Torna in “pista” a 52 anni Krist Novoselic con il progetto Giants in the Trees nato da circa un anno grazie all’incontro con Erik Friend, Jillian Raye e Ray Prestegard tutti provenienti dalla contea di Wahkiakum nello stato di Washington. Il lavoro con il guru Jack Endino e il primo singolo ‘Sasquatch’ pronto e servito. “Giants in the Trees plays Northwest indie pop rock that’s flavored with generous doses of roots and Americana music” e nelle parole di Novoselic: “inspired by the environment and culture of the lower Columbia River”. Per uno che ha venduto 75 milioni di album con i Nirvana e che nel 1991 sull’onda di ‘Nevermind’ ne vendeva 400mila a settimana… “We can survive if we find our niche and a lot of that is keeping it local”. Dopo i Nirvana, Novoselic lo abbiamo rivisto con i Sweet 75 (un album nel 1997), nel progetto The No WTO Combo con Jello Biafra e Kim Thayil quindi negli Eyes Adrift formati insieme a un pezzo dei Sublime e dei Meat Puppets (un album nel 2002). Dal 2006 al 2008 fa parte degli storici Flipper, collabora con i Foo Fighters e col supergruppo di Portland Filthy Friends accanto a Peter Buck e Corin Tucker.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here