Flunk: il vento norvegese

669

Sono passati dieci anni da quando i Flunk esordivano con la cover dei New Order ‘Blue Monday’ (ascolta) che spedivano con successo in giro per mezzo mondo (ottenendo anche i favori del totem John Peel). Sempre carezzati dalla suadente voce di Anja Øyen Vister (apprezzata anche in veste solista), i quattro di Oslo sono appena tornati con il quinto album ‘Lost Causes’ via Beatservice Records. La parte melodica dell’indietronica downtempo, retaggi trip-hop (come il fantastico singolo ‘Queen of the Underground’ – ASCOLTA) riportano alla mente gli orizzonti degli Zero 7, stille dei Portishead anni’90, fino a dolcezze vicine ai primi Hooverphonic. Oltre alla bionda laureata in medicina Vister i Flunk sono completati da Ulf Nygaard (già nei Folk and Rovere), Jo Bakke (ex-Happy Campers) e Erik Ruud (Antenna). Nel 2012 si erano resi protagonisti di un’altra deliziosa cover: ‘Only You’ di Yazoo (guarda) inserita come B-side del singolo ‘Sanctuary’.