Fisherman’s Friend Air Guitar Italia: una sera da giurato, (non Luca)

604

Una sera in cui gli addobbi delle feste di Natale sono più stucchevolmente luccicosi del solito, scrive alla mail di Nerds Attack!® il signor Fisherman’s Friend®, quello delle caramelle per i pescatori inglesi del 1800, e ci spiega che per la terza edizione dell’Air Guitar tour stanno cercando dei blogger per fare la giuria. Così noi andiamo a cercare su Google® il significato della parola “blogger” e capiamo che ci stanno invitando a fare da giurati, fiutando che giudicare dall’alto di articoli scritti in anni e anni di onorata nerdezza dei fuoriditestachefannofintadisuonareunachitarrainvisibile potrebbe essere divertente. Chiediamo in cambio un milione di bitcoin o in alternativa una vasca gigante piena di caramelle in cui poter nuotare fino al coma glucosico. Inaspettamente il signor Fisherman’s Friend® ci concede la vasca gigante, ma ci invita a fare un minuto di airguitar fuori concorso, io scelgo l’assolo di ‘My Sharona’ che è strafamoso ma non è suonato da un chitarrista con i movimenti riconoscibili, cosi da poter improvvisare un’esibizione senza dover strafare.  Quindi per la prima tappa di questo tour 2014 ci presentiamo il ventiquattro gennaio al Vox di Nonantola (Modena), dove ci mettono in mezzo tra la “Iena” Gip e quel mattacchione di Itomi di LegaNerd®. E in questa scomoda posizione veniamo assaliti da alcune domande:

Se c’è una giuria che dà dei voti alla fine i migliori cosa vincono?
Una FENDER® STRATOCASTER®, VERA!

Come si fa a partecipare?
Si va sul sito del concorso www.fishermansfriendairguitar.it e ci si iscrive scegliendo una delle prossime tre tappe:  primo febbraio al Live Club di Trezzo sull’Adda (Milano), il ventuno febbraio al New Age di Roncade (Treviso), primo marzo al Supermarket di Torino e quale brano di quelli presenti in lista si vuole airguitarreggiare.

Come funziona il contest?
Si è ammessi al contest se si è stati tra i primi 50 di ogni tappa ad iscriversi, e prima che il locale apra al pubblico c’è una preselezione in cui la giuria sceglie i 10 migliori che poi si esibiscono davanti al pubblico, di quei  10 i 2 che prendono più voti vincono la Strato e passano in finale; la finale è al Circolo degli Artisti di Roma il 29 Marzo e sarà presentata dal Trio Medusa.

Vabbè veniamo al sodo, se sei arrivato a questo punto dell’articolo probabilmente sei molto attratto dalla
Stratocaster® o anche dal viaggione a Londra che vince chi vince la finale di Roma, oppure sei un appassionato di AirGuitar e hai seguito su Youtube® i video dei giapponesi che hanno dato un senso a questa disciplina (credendo fosse un’arte marziale), allora se prosegui a leggere per qualche riga ti regalo dei consigli giusti per vincere la Strato, alla fine chi meglio di un giurato della prima tappa può consigliarti?

Quindi ecco il vero motivo dell’articolo…
5 consigli per vincere una Strato®

1) Non scegliere ‘Are you gonna be my girl?’. L’hanno scelta quasi tutti, ed ora la giuria appena sente le prime tre note del bassista dei Jet alza automaticamente le palette coi voti più bassi.

2) Non sottovalutare l’abito di scena. Nel backstage uno che si era portato il costume dell’Uomo Ragno ha detto ai partecipanti: “ma voi vi siete portati il costume?” Ed ha scatenato il panico;  le date capitano sotto Carnevale, sfruttate l’occasione.

3) Non dimenticate di far finta di suonare la chitarra: fare la ruota, la spaccata, la scivolatadipotenzaallaJackBlack, il moonwalk, i passidellamacarena possono sicuramente far aumentare la votazione finale, ma questo non deve distrarvi troppo dal principale obiettivo dell’esibizione: far finta di suonare una chitarra invisibile.

4) Studiate i gesti dei chitarristi: ricordate che un chitarrista muove entrambe le mani, in particolare quella che plettra sulle corde invisibili ha un movimento verticale, e quella che fa gli accordi sulla tastiera invisibile dovrebbe avere un movimento orizzontale con aggiunti piccoli movimenti verticali dei vostri ditini santi. Ma soprattutto una chitarra invisibile ha una tracolla invisibile che si infila sulla spalla altrimenti vi cade a terra e vi si rompe, inoltre dovrebbe avere un jack invisibile che va infilato, una pedaliera invisibile dove c’è un accordatore invisibile che vi permette di accordare e naturalmente un amplificatore invisibile da mettere a palla di fuoco prima di iniziare.

5) Studiate i gesti del chitarrista che suona il vostro pezzo: nell’epoca di Youtube può essere utile andare a cercare i gesti di Angus Young, Joe Perry, Slash, Chuck Berry, o meglio ancora il chitarrista che originariamente suonava il pezzo che avete scelto. (Se fate una canzone dei Nirvana o di Hendrix ricordatevi di diventare mancini!)

Fate in modo di seguire questi consigli, aggiungeteci il fatto che siete dei pazzirockerfuoriditesta e vincerete la Strato!
P.S. Se vincete la Strato non iniziate a suonarla, tenetela sotto al letto fino alla finale, e continuate ad allenarvi a far finta!

Si vabbè, vi state chiedendo perchè non faccio gli elenchi di 10 consigli visto che tutti fanno le liste con 10 punti ma qui su Nerds Attack! devoti a Nick Hornby e Jonh Cusack preferiamo le topfive alle topten. La verità è che devo andare a tuffarmi nella vasca gigante piena di caramelle del pescatore.

Giovanni Cerro