Dirty Beaches: fine

628

A circa 6 mesi di distanza dalla sua ultima visita tricolore (Bologna), reduce dal doppio album ‘Drifters/Love is The Devil’ uscito a maggio del 2013, Alex Zhang Hunthai aka Dirty Beaches è tornato in Italia al festival di Catania Zanne a supporto questa volta dell’EP ‘Neon Gods Of Lost Youth’. Il 4 novembre arriva invece il nuovo album strumentale ‘Stateless’ via Zoo Music. Tra i collaboratori spicca l’italiano Vittorio Demarin (alla viola) mentre il mixaggio è opera di Dean Hurley già visto al lavoro negli album di David Lynch. Ma tutto questo fa parte ormai (quasi) del passtao visto che Alex Hunthai annuncia la fine del progetto Dirty Beaches. Via Twitter scrive:

Hi guys thank you all for the support of STATELESS, its sad to say goodbye to DB, but rest assured NEW PROJECTS NEW MUSIC COMING SOON 2015. this may not be a smart move & painful1 too, but in the long run I’ll look back& be glad I moved on from Dirty Beaches. Thank you all x. RIP DIRTY BEACHES 2005-2014. Time to move on.

[From archive]

Dirty Beaches @ Parco San Sebastiano [Roma, 2/Agosto/2011], Trust + Dirty Beaches @ Circolo degli Artisti [Roma, 29/Maggio/2013]

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here