DIAMO I VOTI AI DISCHI DEL 2013 [#12]

553

The AMPLIFETES
‘Where Is the Light’
6 – Iperpop

Karl BARTOS
‘Off The Record’
7 – Diunaclasseinfinita

The BLACK ANGELS
‘Indigo Meadow’
6.5 – Disorientante

BONOBO
‘The North Borders’
7 – Ammaliante

BORN RUFFIANS
‘Birthmarks’
4 – Leso

Andy CATO
‘Times & Places’
7 – Rilassante

CRIME & THE CITY SOLUTION
‘American Twilight’
7.5 – Grandissimo

DEPECHE MODE
‘Delta Machine’
6.5 – Seducente

DEPTFORD GOTH
‘Life After Defo’
4.5 – Naufragato

DOLDRUMS
‘Lesser Evil’
5 – Mascherato

FEATHERS
‘If All Here Now’
6 – Humanleaguesco

MUDHONEY
‘Vanishing Point’
6.5 – Arroccato

The STROKES
‘Comedown Machine’
3 – Epocale

POPSTRANGERS
‘Antipodes’
7 – Virgulto

TEAM GHOST
‘Rituals’
8+ – Incredibile

The VEILS
‘Time Stays, We Go’
5.5 – Noioso

WAVVES
‘Afraid Of Heights’
6.5 – Permetàfinalmentedecente

WHITE FENCE
‘Cyclops Reap’
6.5 – Acidulo

WIRE
‘Change Become Us’
5 – Loffio

2 COMMENTS

  1. Ma no dai, 6,5 a Indigo Meadow non si può. È sì disorientante, ma è proprio quello il bello. Son gusti, per carità, ma secondo me è una figata assurda: 9.0!
    Su altri due non sono d’accordo:
    American Twilight dei Crime & The City Solution secondo me è un pochino sopravvalutato, gli darei un 7 ma è proprio tirato.
    Change Becomes Us degli Wire non è certo eccelso, ma la sufficienza piena (6.5) se la merita tutta.

  2. Ma io sui Black Angels, dopo averlo riascoltato più volte, rimango del mio parere… anzi 6.5 è pure largo come voto… Crime & The City… ha prevalso l’effetto sorpresa per quel voto in più magari… non pensavo tornassero a questi livelli… per Wire… delusione già da qualche anno (anche live).

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here