Deradoorian @ Monk [Roma, 28/Ottobre/2015]

698

Sono le 23.30, le luci soffuse nella sala del Monk Club ad accogliere Angel Deradoorian. La polistrumentista californiana dopo aver militato nei Dirty Projectors e aver collaborato con altri artisti di livello (come gli Animal Collective e Flying Lotus per citarne giusto un paio di una ben più lunga lista) si trova in Italia per promuovere il suo album di debutto ‘The expanding flower planet’ pubblicato pochi mesi fa dalla Anticon. Angel inizia a campionare suoni e a cantare con una voce a tratti calda e avvolgente a tratti cristallina creando un’atmosfera soffusa e sacrale che accompagna l’ingresso della sorella Arlene sulla scena. Le due disposte frontalmente, una alla tastiera l’altra alle percussioni, non incontrano quasi mai lo sguardo del pubblico che in ogni caso è costantemente rapito da esse. In sala siamo una manciata di persone ma proprio questo ci permette di godere appieno dell’esibizione, ricercatissima e mai scontata, di poterne cogliere le più piccole sfumature: uno dei tanti suoni in loop, fa pensare a un ingranaggio e in effetti, poco dopo, mi accorgo che è la campionatura dello scatto di un fotografo “catturata” casualmente dal microfono di Angel o le percussioni anch’esse campionate a creare una sorta di drum machine analogica. Entrati nel vivo dell’esibizione con i brani ‘Violet minded’ e ‘A beautiful woman’, traccia che ha anticipato l’uscita dell’album, è ormai confermato l’alto livello qualitativo del live. Vengono esplorati e citati con eleganza più stili, dal pop-rock sperimentale, al jazz, alle sonorità etniche, legati tutti dalle splendide voci delle protagoniste che si rincorrono in un flusso continuo quasi in contrasto con le percussioni che scandiscono e creano ordine in tutti i brani. La scenografia è minimalista ma perfetta per un’esibizione come questa, dove la ricercatezza del suono è la vera protagonista della scena, per un set di appena 45 minuti. Emozionanti ed essenziali.

Melania Bisegna

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here