Dead Cross (Mike Patton): in Italia

1811

Su Mike Patton andrebbe scritto un libro di sole collaborazioni e side-project. Ritorno dei Faith No More a parte, il prolifico artistia americano lo abbiamo recentemente rivisto come tētēma (condiviso con il compositore/pianista australiano Anthony Pateras), assieme al norvegese Kaada (‘Bacteria Cult’ è uscito proprio nel 2016), così come il trio Nevermen (Tunde Adebimpe + Doseone = album omonimo). Ora è il momento del supergruppo Dead Cross composto da calibri come Dave Lombardo, Justin Pearson (disumanoide nei Locust e Retox) e Michael Crain (anche lui Retox e Festival of Dead Deer). I ceffi sono in giro dal 2015 ma la novità sta nell’arrivo di Patton che ha sostituito alla voce Gabe Serbian. Quest’ultimo è infatti udibile nella traccia ‘We’ll Sleep When They’re Dead‘. Dopo averci regalato il brano ‘Shillelagh’ è arrivato il debutto omonimo (nelle parole di Patton “traditional hardcore”) fuori il 4 agosto 2017 via Ipecac. Altro giro altro pezzo in ascolto ‘Grave Slave‘. Poi il primo video ‘Seizure and Desist‘. Pearson: “The artist who created our album art, Eric Livingston, came up with this video”. Un mese dopo ecco ‘Obedience School‘. In Italia per due imperdibili date.

UPDATE – In attesa arriva anche il nuovo EP omonimo che include due pezzi inediti e due remix. ‘Skin of a Redneck’, ‘My Perfect Prisoner’, ‘Shillelagh (Panicker Remix)’, ‘Church of the Motherfuckers (Planet B Remix)’.

5 giugno @ Estragon/Bologna
6 giugno @ Alcatraz/Milano