Damon & Naomi @ Spazio 211 [Torino, 13/Novembre/2007]

412

Strana atmosfera quella che si respira in questa sera di novembre nei locali di Spazio 211. Sarà perchè è martedì o forse perchè tutti sono ancora in letargo con i postumi del weekend, però c’è qualcosa di diverso nell’aria. C’è sicuramente l’attesa per un concerto dai connotati storici importanti; si sta parlando di un progetto di due ex componenti dei Galaxie 500 (consigli per l’ascolto: “Today”. Non si accettano scuse su classici come “Tugboat”, “Flower” o “Don’t Let Our Youth Go To Waste”). I retaggi anni ’80 dei Galaxie 500 si dissolvono alle prime note di chitara e piano. In breve i pochi (aimè) presenti vengono catapultati negli States, alle radici della musica americana: il folk. Voci sussurrate (fin troppo; quella di Naomi è quasi impercettibile), accordi sospesi, sax soprano e chitarra ad arricchire un set privo di sezione ritmica, ma con un panorama sonoro vasto. Nulla di nuovo sotto il sole del midwest verrebbe da dire, ma quando ci si trova di fronte ad un pezzo di storia (grande o piccolo va da sè) non possiamo che rimanere assorti ad ascoltare e godere di ogni respiro, di ogni nota. Una piacevole cover di Caetano Veloso (tradotta in inglese) e due canzoni dall’ultimissimo lavoro “Within These Walls “, chiudono un set intimo e raccolto, come solo certa musica sa essere.

Andrea Sassano

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here