Dalla Pan European Recording la nuova scoperta dell'estate: Buvette

478

C’è un etichetta su Paris o meglio una “maison de disque” nota come Pan European Recording che periodicamente da vita al lavoro di qualche interessante artista locale. Quest’estate è la volta di Buvette. Termine entrato in uso anche in lingua italiana per indicare il piccolo spazio adibito a bar di un circolo, di un teatro o di un qualsiasi luogo pubblico o privato, Buvette giovane 26enne delle Alpi svizzere, è già in realtà con l’appena uscito ‘The Never Ending Celebration‘ al suo terzo album. Di quest’ultimo lavoro, 2 brani in particolare, ovvero ‘The Goodbye Party’ e ‘The Sun Dissapeared’ sembra stiano scalando tutte le classifiche francesi dell’estate da quelle più mainstream come quella de l’Inrockuptibles, a quelle più web oriented come Shadazz. Sta di fatto che la carta vincente di Cédric Streuli, questo il  vero nome di Buvette, sembra consista in una singolare abilità nel saper ben dosare più suoni elettronici con pattern ritmici ben definiti, il tutto arricchito dalla sua voce e da un “confezionamento” decisamente DIY. Un’elettronica che sembra assomigliare ad una fitta giungla di suoni, il più delle volte apparentemente allegra come nel caso di ‘The Sun Disappeared‘, altre più esplicitamente malinconica come per ‘The Goodbye Party‘ o Panoramica del Fortin’, ricordando in questo caso il fare di un altro artista della famiglia Pan European ovvero Koudlam (leggi). Ma Buvette ha forse il pregio o il difetto, a seconda dei punti di vista, di essere  più giocoso e di ispirare una strana e leggera spensieratezza non dissimile a quella del fare estivo. Un mix perfetto dunque che spiega di fatto l’entrata di Buvette nelle classiche indie del periodo e che piace forse anche perché amico e salito più volte sul palco con “anti-star” del calibro di Devendra Banhart, Molly Nilsson a cui ha anche dedicato il pezzo ‘Song for Molly Nilsson‘, Atlas SoundHoly Fuck. Amicizie di cui si risente l’influenza nella sua musica e che confermano come punto in comune un’audace ironia sinonimo inaspettato di originalità ed intelligenza.

Daniela Masella

danielamasella@gmail.com

facebook: Daniela Weiße Rose

twitter: mascia84

 

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here