Bjork @ Arena [Verona, 28/Luglio/2008]

584

Sono ormai le 19,30 quando per la prima volta in vita mia metto piede all’interno dell’Arena di Verona. Il sole cala lentamente ma non il caldo quasi soffocante; altrettanto lentamente l’Arena si va riempiendo. Immaginavo la fiscalità dell’organizzazione e infatti alle 21 precise ecco che arriva… un ensamble di fiati. Una parata festosa, decorata da stendardi e bandiere multicolore che dalle retrovie fa capolino fino a centro palco. Poi arriva lei, di oro e argento vestita, scalza, saltellante, indemoniata si direbbe, ed è subito una festa di colori e bassi che ti entrano nel petto. Indimenticabile la doppietta iniziale ‘Hunter’/ ‘Pagan Poetry’ e la centrale ‘All Is Full Of Love’ (brividi ovunque) seguita da ‘Jòga’. Il piccolo folletto islandese non dà un attimo di tregua allo spettacolo se non per la centrale ‘Overture’, che placa per un attimo l’atmosfera festosa dell’arena per calare in quella più riflessiva ed emotiva. E’ però ad ‘Army Of Me’ che l’Arena inizia a surriscaldarsi in modo inverosimile per poi esplodere al finale di ‘Hyperballad’ che trasforma il tempio dell’opera in una festa ai limiti del rave party con laser verdi che squarciano il cielo veronese. Gli stessi raggi che accompagnano ritmicamente ‘Declare Indipendence’ e che chiudono in una festa di coriandoli e fiamme uno spettacolo emozionante.

Andrea Sassano

Set list:

1. BRENNIÐ ÞIÐ VITAR (walk in)
——————————————–
2. EARTH INTRUDERS
3. HUNTER
4. PAGAN POETRY
5. DESIRED CONSTELLATION
6. ALL IS FULL OF LOVE
7. JÓGA
8. VERTEBRAE BY VERTEBRAE
9. OVERTURE
10. IMMATURE
11. ARMY OF ME
12. I MISS YOU
13. COVER ME
14. WANDERLUST
15. HYPERBALLAD
16. PLÚTÓ
——————————————–
17. ANCHOR SONG
18. DECLARE INDEPENDENCE

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here