Fatima Al Qadiri, East India Youth, Kate Tempest…

1010

Ciao Radarini, da oggi e per ogni giovedì avrò il piacere di scrivere sul portale amico Nerds Attack! una nuova rubrichetta tutta da scoprire, poca fuffa e tanta sostanza, con il focus sulle novità internazionali più fresche in circolazione, con qualche piccola intrusione nostrana, tante chicche, curiosità, anticipazioni e consigli per gli acquisti. In giro c’è davvero tanta roba, anche troppa, veri gioielli nascosti o in rampa di lancio, ma anche tante band inutili e appunto per questo troverete qui il vostro RADAR, per orientarvi al meglio nei meandri dell’underground indie, delle nuove mode pop bla bla bla. Seguitemi miei piccoli nerd-hipster, questo è solo l’inizio. Premetto subito che sono super pigro e ho pochissimo tempo quindi sarò molto sintetico e inconcludente, a tratti molto superficiale, ma sta a voi cogliere le gemme incastonate tra le righe della banalità. Buon divertimento.

In rampa di lancio assolutamente da ascoltare

EAST INDIA YOUTH >>> Brano suggerito “Heaven, How Long

William Doyle in UK è sulla bocca di tutti, serio candidato al prestigioso Mercury Prize, anche se è quasi certo (secondo voci di corridoio) che lo vinceranno FKA Twigs o Anna Calvi. Il suo album è un autentico gioiello di electropop, elegante e sofisticato, ma molto easy allo stesso tempo. Andatevelo a sentire.

DEPTFORD GOTH >>> Brano suggerito “Two Hearts

Daniel Woolhouse è un talento purissimo, che dopo uno strabiliante debutto tra melanconia synthpop e glitch-r&b è pronto a conquistare il mondo aprendo le porte dei cuori di ogni ascoltatore. Se avete un euro scommettete su di lui per il 2015.

HAPPYNESS >>> Brano suggerito “Montreal Rock Band Somewhere

Terzetto da Londra al debutto discografico. Imperdibili per chi ama i 90s di ‘Gish’ degli Smashing Pumpkins e dintorni.

KATE TEMPEST >>> Brano consigliato “Lonely Daze

Kate è una MC con le contropalle e dopo varie collaborazioni con varie band esce allo scoperto con il debutto su Big Dada/Ninja Tune. Una valanga di versi vomitati magistralmente su beat sincopati da urlo. Anche lei per la cronaca è candidata al Mercury Prize.

TOPS >>> Brano suggerito “Way To Be Loved

Giovani canadesi su Arbutus records la stessa label che scoprì Grimes. Un pop elegante fatto di suoni antichi davvero notevole.

THE ACID >>> Brano suggerito “Basic Instinct

Già rodato come band d’apertura di Alt-J e altri pesi massimi come gli xx, il trio inglese è ora pronto a spiccare il volo nel 2015. Consigliatissimi per gli amanti di Sohn, the xx e appunto Alt-j.

BO NINGEN >>> Brano suggerito “CC

Quartetto psych-rock giapponese di sicuro impatto nel 2015. Un terremoto sonoro che sul palco non fa prigionieri, amichetti delle Savages con cui hanno condiviso canzoni e concerti, sono tra le migliori novità in circolazione.

The GROWLERS >>> Brano suggerito “Monotonia

Chiudiamo gli outsiders, con la “beach goth” band californiana più hype del momento. Giovani, belli e sgangherati con l’ultimo ‘Chinese Fountain’ faranno il salto definitivo. Dal vivo sono un uragano, perfetta sintesi tra Strokes e Black Lips.

Singolo della settimana

YEARS & YEARS – “Take Shelter

Nuovi album in ascolto

KINDNESS – genio sopraffino.
INTERPOL – solita classe.
THE DRUMS – piacevole sorpresa.
MERCHANDISE – probabilmente il loro album della maturità, ma il nome di merda rimane, cambiatelo. Anni fa quando me li proposero ci misi svariate email prima di capire che quello era il nome e non una proposta per vendere magliette in italia…
NOTHING – molto curioso di vederli dal vivo.
SAMARIS – la nuova Islanda.
SOHN – vero gioiello pop.
POPULOUS – orgoglio nostrano.
The RAVEONETTES – lo shoegaze nel 2014 è di casa qui.

Personaggio della settimana

FATIMA AL QADIRI >>>

Se ancora non la conoscete andate a cercarvela immediatamente su Google. Nata in Senegal, cresciuta nel Kuwait e di base tra New York e Berlino, lei è esattamente lo specchio dei nostri tempi. Debutto fulminante su Hyperdub e nel 2015 sarà l’anno dei Future Brown, superband capeggiata dalla stessa Fatima, NGUZUNGUZU e J-Cush sulla prestigiosa Warp records. Credo che basti per suscitare la vostra curiosità no?

Concerti da non perdere nei prossimi 7 giorni

FUTURE ISLANDS
LIARS
COLD CAVE
FEAR OF MEN

Giorgio Riccitelli

(Radar Concerti)

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here